top of page
  • Immagine del redattoreasdunionqdp

21° GIORNATA - IL RESOCONTO ⚽


 

PRIMA SQUADRA

FIORI BARP MAS 2 - 2 UNION QDP


Il tabellino della partita lo trovate cliccando qui


Trasferta bellunese che lascia l'amaro in bocca alla compagine di mister Binotto, che dopo esser stata brava a ribaltare una gara tutt'altro che semplice, concedono un rigore ingenuo a tre minuti dal termine che fissa il punteggio 2-2. Avversario di giornata il Fiori Barp, che nonostante occupi l'ultima piazza in classifica affronta la gara senza paura aiutata dalla conoscenza del terreno di gioco, caratterizzato da un campo ai limiti del regolamento in termini di grandezza. Ed è proprio per questo motivo che la gara si è sviluppata soprattutto con lanci lunghi a cercare le punte, dato che imbastire delle azioni palla a terra si è dimostrato difficile, se non impossibile, dato proprio le dimensioni del campo. La prima vera palla gol è nei piedi di Spencer che da solo davanti a Mognon spreca l'occasione del vantaggio. Passano pochi minuti e i padroni di casa passano in vantaggio con Lambarki, che raccoglie un pallone al limite dell'area e lascia partire una bordata che si infila sotto la traversa. L'Union prova a reagire, ma la difesa avversaria chiude tutti gli spazi. Le due occasioni più grandi arrivano sui piedi di Andreola e Schievenin, che da buona posizione non inquadrano la porta. Negli ultimi quindici minuti è proprio Schievenin a rendersi protagonista, prima in due dubbi episodi dove non viene concesso un netto rigore, poi nel gol del pareggio con un tiro rasoterra che infila Brino. Si va negli spogliatoi sul risultato di 2-1. Seconda frazione che comincia con l'Union alla ricerca del gol, che arriva al 14' con Bressan, bravo e fortunato a vincere un rimpallo per poi depositare la palla in porta all'angolino basso. Per il resto del secondo tempo è il Fiori Barp che cerca il gol, dimostrandosi però poco incisivo al momento di tirare verso la porta. Dall'altra parte è granitica la difesa arancionera che non si fa sorprendere dalle avanzate avversarie. Le chance di andare sul 3-1 ci sono, la più limpida con Schievenin che da solo a centro area sbaglia clamorosamente un colpo di testa. E proprio sul più bello arriva la beffa: fallo ingenuo all'interno dell'area di Marsura, che sgambetta Spencer e obbliga il direttore di gara ad indicare il dischetto a tre minuti dal termine. Alla battuta si presenta lo stesso Spencer che è freddo e spiazza Mognon, portando il risultato sul 2-2, che verrà mantenuto fino al triplice fischio senza ulteriori azioni degne di nota. Union che mastica amaro per l'opportunità mandata al vento, ma ci sarà l'oportunità di rifarsi già da domenica contro il Montello.

 

JUNIORES REGIONALI U19

ALPAGO 0 - 2 UNION QDP


Dopo quattro sconfitte consecutive arriva un'importantissima vittoria ottenuta in un campo difficile come quello dell'Alpago, dove i ragazzi di mister Zaros hanno regolato la compagine avversaria con un gol per tempo. Prima frazione molto equilibrata, con le due squadre che si danno battaglia su tutti i palloni. Le azioni da gol non mancano, e se da parte nostra c'è stata un pizzico di imprecisione, gli avversari hanno dovuto sbattere contro un Magagnin davvero in forma, che ha sempre risposto presente ai tentativi dei locali. Allo scadere della prima frazione arriva il vantaggio arancionero grazie a Forato, che in contropiede supera l'estremo difensore. Nella seconda frazione il match è invece condizionato dalle proteste dei ragazzi gialloverdi, che prima rimangono in dieci e poi addirittura in nove per gli ultimi quindici minuti di partita. Nonostante questo non si danno per vinti e vanno vicini al pareggio in diverse occasioni, è sempre Magagnin a dire di no. I nostri si difendono bene e ordinati, senza commettere errori, consci dell'importanza della sfida. A pochi minuti dal termine arriva il sigillo di Armellin che con facilità batte il portiere ipotecando i tre punti. Vittoria questa che permette ai ragazzi di mantenersi a cinque punti dal Vittsangiacomo, distanza vitale per poter continuare nell'obiettivo salvezza. Ma non è finita, anzi, sabato ulteriore sfida delicata contro un'altra bellunese, il Ponte nelle Alpi. Forza ragazzi!

 

SETTORE GIOVANILE


Dopo la cocente sconfitta di Agordo, gli Allievi U17 di mister Drusian escono con un pari dalla sfida interna contro l'Indomita. Un filo di rammarico per non aver sfruttato delle buone occasioni create nel corso della sfida contro una squadra, che seppur sotto in classifica, si è dimostrata tosta da affrontare. Nel primo tempo l'Union fatica a creare gioco, dimostrandosi troppo frettoloso ed impreciso nella metà campo avversaria. Nonostante questo le occasioni non mancano, quella più nitida capita nei piedi di Cometto e a porta libera decide di mettere in mezzo ma spazza la difesa. E a tre minuti dal termine arriva il gol ospite con un lancio lungo che sorprende la retroguardia arancionera. Il pareggio dell'Union arriva poco dopo essere rientrati in campo dalla pausa e porta la firma di Lioci. Per il resto della seconda frazione la partita segue lo stesso filone, con il Qdp che non sfrutta la superiorità tecnica per mettere in difficoltà gli avversari, che a loro volta non vogliono far la vita facile ai padroni di casa. E si arriva così al triplice fischio del direttore di gara che manda le squadre negli spogliatoi. Union che mantiene così la settima posizione a quota trenta punti in graduatoria.

 

Importante pareggio esterno per i Giovanissimi Regionali U15 di mister Ferracin che strappano un pareggio a Zero Branco, dopo essersi trovati in svantaggio di due marcature. I padroni di casa si dimostrano una gran buona squadra, difendendosi con ordine e aggressività per poi ripartire in contropiede sfruttando le qualità tecniche e fisiche di Cissè. Ed è proprio il numero dieci avversario che con una doppietta porta i suoi in vantaggio di due marcature al termine dei primi quaranta minuti. Arancioneri che entrano in campo nel secondo tempo con una cattiveria diversa mettendo fin da subito in difficoltà la retroguardia avversaria. E nell'arco di dieci minuti (come all'andata) riusciamo ad acciuffare il pareggio grazie ai gol di Rasera e capitan Canavery. Nei restanti minuti di gioco la partita rimane frizzantina, con entrambe le squadre che vanno vicine al gol del vantaggio, senza però riuscire a concretizzare quanto costruito. Match che termina così con un giusto pareggio che fa però scendere di un gradino in classifica, dato che ora si occupa il quarto posto a meno uno dal Limana. Domenica prossima a Vidor arriva il Conegliano capolista, forza ragazzi che si può fare!


 

ความคิดเห็น


bottom of page